La ragazza di campo pisano

di

Arturo Molinari

CTL Editore Livorno

La  ragazza di campo pisano - Bookrepublic

La ragazza di campo pisano

di

Arturo Molinari

CTL Editore Livorno

FORMATO

Nessuna protezione

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 1,49

Descrizione

Inizia per il tenente dei carabinieri Alberto Aldobrandi (Berto) il periodo genovese. Promosso capitano nel 1975 e trasferito a Genova, in una caserma del centro città, si trova catapultato dentro una situazione di piena attività della colonna genovese delle Brigate Rosse. Quelli che al paesino di Casteldisasso erano solo echi lontani qui sono grida di guerra e ben presto, ma lo scoprirà solo all’ultimo racconto, anche lui si troverà coinvolto in un caso marginalmente toccato dai fatti terroristici, continua però l’ordinaria amministrazione, si incontrano nuovi personaggi, interessanti e bizzarri. Dopo nove mesi nella nuova destinazione Berto approfitta di una settimana di licenza per tornare a Livorno, dalla mamma, e ritrovare gli amici, primo fra tutti il maresciallo Tito Salutini, suo vice al paesello e ora lieto pensionato nella sua città d’origine. Con lui torna a Casteldisasso e subito viene coinvolto in una strana storia, una morte sospetta di un ultranovantenne, il patriarca della famiglia Ghiozzi. La sua amica, Desi Ghiozzi non sarà presente, ma Dina, la sorella, provvederà a far sì che il capitano non si annoi. Apre il racconto l’introduzione, come al solito collocata trent’anni dopo, e di poco posteriore al romanzo “Il Cireneo”, dove si ritrovano i personaggi debitamente invecchiati ma mai affievoliti.

Dettagli

Dimensioni del file

1,1 MB

Lingua

ita

Anno

2020

Isbn

9788835850106

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.