L'avaro - Bookrepublic

FORMATO

Nessuna protezione

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 3,99

Descrizione

L'avaro è una commedia in un solo atto scritta da Carlo Goldoni nel 1756. Si tratta di una rivisitazione dell'omonima commedia di Molière (a sua volta ispirata all'Aulularia di Plauto) realizzata per l'amico Francesco Albergati Capacelli, che era solito recitare con una compagnia di comici dilettanti nella sua villa di Zola Predosa.


La commedia si svolge a Pavia, all'interno della casa di Don Ambrogio, un vecchio avaro il cui unico figlio è morto da ormai un anno. Nella sua casa vive, trattata come una figlia, Donna Eugenia, la nuora. A essa Don Ambrogio dice d'esser molto affezionato, ma non vuole che si risposi per non perdere la dote.
Tre pretendenti della giovane vedova. Il Conte Filiberto dell'Isola e il Cavalier Costanzo degli Alberi si sono già dichiarati a Donna Eugenia che si riserva di dar loro una risposta, precisando d'essere ancora sotto la potestà del suocero. Il terzo pretendente è Don Ferdinando, un giovane studente di Mantova, amico del defunto figlio di Don Ambrogio, che sta a pensione nella stessa casa. Don Ferdinando è timido, modesto, e non è assolutamente interessato alla dote di Donna Eugenia. Non ha mai avuto il coraggio di dichiarare alla giovane vedova i propri sentimenti.
infine i tre presentano la propria domanda di matrimonio a Don Ambrogio. Don Ferdinando dichiara di rinunciare alla dote. Il vecchio, felice di non doversi separare da quel piccolo tesoro, accetta, ma...

Dettagli

Categorie

Letteratura

Dimensioni del file

181,0 KB

Lingua

ita

Anno

2020

Isbn

9788835860730

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.