In attesa dell'homo donans - Introduzione alla Dottrina sociale della Chiesa

di

Silvano Scalabrella

Edizioni Studium S.r.l.

In attesa dell'homo donans - Introduzione alla Dottrina sociale della Chiesa - Bookrepublic

In attesa dell'homo donans - Introduzione alla Dottrina sociale della Chiesa

di

Silvano Scalabrella

Edizioni Studium S.r.l.

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 11,99

Descrizione

Viviamo in un tempo in cui la nozione di dono non interpella più solamente la sfera morale, spirituale dell’uomo, ma anche quella sociale, politica, economica. Una nuova prospettiva è ora possibile: il superamento dell’homo oeconomicus mediato dall’avvento dell’homo donans. Oggi non solo in ambito religioso si parla di fraternità come principio socio-economico, basato su quattro valori: libertà, gratuità, relazione, bene comune. La Dottrina sociale della Chiesa sviluppa il suo discorso sulla realtà dell’uomo e del mondo risalendo alle radici antropologiche di tali principi, offrendo una sua lettura dei tempi attuali, incoraggiando uomini e donne di buona volontà a realizzare i cambiamenti necessari alla trasformazione delle ingiustizie sociali ed economiche che afliggono l’umanità. Oggi è sempre più chiaro che si può avere un enorme capitale economico, eppure essere poveri di capitale umano, sociale, ecologico. È pure evidente che abbiamo bisogno di felicità pubblica fatta di relazioni e di reciprocità più che di produttività: la relazione fraterna, anche in economia, mette al primo posto la cooperazione con il suo spirito prevalente sulla competizione. È sempre più chiaro che la somma degli interessi, individuali e nazionali, non corrisponde affatto al bene comune, così come il PIL (prodotto interno lordo) non equivale affatto al BeS (benessere equo solidale), perché il PIL è legato al concetto di effcienza (bene materiale), mentre il BeS a quello di felicità (bene relazionale). Questa verità si va facendo strada anche nella mente dell’uomo comune, nel tempo di maggiore espansione del comportamento consumistico di massa, fortemente legato all’incremento della produttività. Toccato il fondo, l’uomo riscopre oggi il valore economico dell’atto gratuito del dono, che, secondo il principio di reciprocità, non deve rispondere necessariamente alla legge di proporzionalità (come nello scambio): si dona secondo la possibilità; si riceve secondo le necessità. Se noi ci dirigeremo verso una ecologia integrale dell’uomo e della terra, questa sarà la nuova bussola dell’agire umano.

Dettagli

Dimensioni del file

1,2 MB

Lingua

ita

Anno

2017

Isbn

9788838245282

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.