Oga Magoga - Bookrepublic

FORMATO

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 39,99

Descrizione

Estate 1943 a Mileto e nei paesi limitrofi della Calabria: un mondo sottosopra osservato e raccontato attraverso gli occhi e la mente di un piccolo orfano, presenza topica all'alba di ogni mutamento epocale. Rizieri Mercatante è il soldato che ritorna al suo paese e lo scopre terrorizzato dal minotauro misterioso riemerso dagli abissi del tempo, ma è anche Ulisse che ritrova Itaca, e Teseo deciso a uccidere il mostro ancora una volta: è un paladino francese, ma anche Gesù Nazareno che accetta serenamente i giorni della passione e della morte. Di questo e di altro parla Oga Magoga, l'immenso romanzo poema – grandiosa e accorata elegia di un mondo contadino sconfitto dalla storia – scritto in una prosa inusitata e seducente, impasto linguistico che ridà dignità e nuova vita ai dialetti e scrigno prezioso che traghetta verso il futuro numerosi e affascinanti topoi della tradizione letteraria occidentale. Esso vive come un solitario castello pieno di incanti, in attesa di lettori esigenti e pazienti: un unicum nella letteratura italiana contemporanea, degno di vivere accanto a un altro – e ben più fortunato – monstrum letterario del secolo scorso, l'Horcynus Orca (1975) del suo dirimpettaio sullo Stretto di Messina, Stefano D'Arrigo. GIUSEPPE OCCHIATO (Mileto, 1934 – Firenze, 2010). Laureato in Lettere, è stato uomo di scuola: docente, prima, e preside poi. Oltre che verso la letteratura, i suoi interessi sono andati alla linguistica dialettale e soprattutto alla storia dell'architettura normanna nell'Italia meridionale, intorno alla quale ha condotto campagne di scavo e pubblicato numerosi scritti: molti di essi sono ora raccolti in volume (Mileto. Studi storici. Miscellanea di ricerche, Adhoc edizioni, 2017). Nel 1989 ha esordito come narratore con la cronaca romanzata Carasace. Il giorno che della carne cristiana si fece tonnina (riscritto e ripubblicato nel 2006 con altro titolo: Lo sdiregno). Oga Magoga, il suo romanzo più ambizioso, è apparso in prima edizione nel 2000 (in tre volumi), ottenendo il premio letterario nazionale “Corrado Alvaro” nel 2003. Ad esso è seguito L'ultima erranza (Edizioni Rubbettino- Iride, 2007). Inedito è, invece, un altro romanzo: L'Opra meravigliosa, dedicato al mondo dei pupi, alla «eroica puparia tuttora esistente». EMILIO GIORDANO (Padula, 1949) ha insegnato Metodologia e Storia della Critica Letteraria e Letteratura Italiana Contemporanea (Università di Salerno). Fra i suoi studi, diversi saggi e volumi su Leopardi e la leopardistica, Stefano D'Arrigo e Giuseppe Occhiato.

Dettagli

Dimensioni del file

1,8 MB

Lingua

ita

Anno

2019

Isbn

9788849243857

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.