La Guardia di Finanza nelle isole italiane dell’Egeo 1912 – 1945

di

Giovanni Cecini

Gangemi Editore

La Guardia di Finanza nelle isole italiane dell’Egeo 1912 – 1945 - Bookrepublic

La Guardia di Finanza nelle isole italiane dell’Egeo 1912 – 1945

di

Giovanni Cecini

Gangemi Editore

FORMATO

DISPONIBILE ANCHE IN

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 26,99

Descrizione

Alle ore 6 di mattina del 4 maggio 1912 un contingente di cinquanta finanzieri, agli ordini del tenente Domenico Tomaselli, sbarcò insieme ai militari delle altre armi e corpi presso Calitea, nell’isola ottomana di Rodi. Era l’inizio della presenza italiana nelle Sporadi meridionali. Da semplice occupazione bellica, con gli anni, essa divenne un vero e proprio Possedimento, con norme fiscali e doganali sue proprie. In oltre trenta anni di governo italiano in Egeo, la Guardia di Finanza si contraddistinse sempre come segno tangibile d’ordine e di tutela del sistema socio-economico e dell’interesse collettivo. Nonostante il numero esiguo e i molti compiti sussidiari affidati al Corpo nello scacchiere – in pace e in guerra – ufficiali, sottufficiali e guardie dimostrarono un esemplare spirito di servizio oltre che di sacrificio, soprattutto nei duri mesi seguenti l’armistizio del l’8 settembre, fino al definitivo rimpatrio, avvenuto il 23 ottobre 1945. Una storia militare finora mai raccontata, ma densa di episodi di caldo eroismo, oltre che di comune e silenzioso quotidiano senso del dovere. GIOVANNI CECINI è nato a Roma nel 1979. Dopo aver prestato servizio quale ufficiale di complemento presso il 157° reggimento di fanteria “Liguria”, si è laureato nel 2003 in Storia Militare presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e, nel 2007, in Storia Contemporanea presso la facoltà di Lettere e Filosofia. Ha partecipato alla realizzazione di “Bandiere, Stendardi, Labari e Gagliardetti dei Corpi Militari dello Stato 1860-2006” di Ales e Dell’Uomo (USSME 2008) ed è autore dei volumi “I soldati ebrei di Mussolini” (Mursia 2008), “Il Corpo di Spedizione Italiano in Anatolia 1919- 1922” (USSME 2010), “Arrigo Procaccia di religione israelita. Un finanziere nella tempesta delle leggi razziali” (Chillemi 2011), “Arnhem 1944” (Chillemi 2013) e “Militari italiani in Turchia 1919-1923” (USSMD 2014). Collabora con il Museo Storico della Guardia di Finanza, gli Uffici Storici degli Stati Maggiore della Difesa e dell’Esercito, l’Associazione Nazionale Combattenti Forze Armate Regolari Guerra di Liberazione e con numerose riviste, tra cui “Nuova Storia Contemporanea”, “Il Secondo Risorgimento d’Italia” e “Uniformi & Armi”. Cultore della materia in Storia delle istituzioni militari, Diritto internazionale e Diritto dell’Unione europea presso le facoltà di Scienze Politiche ed Economia dell’Università degli Studi di Roma “Sapienza”. È titolare del sito www.giovannicecini.it

Dettagli

Categorie

Saggistica, Storia

Dimensioni del file

18,8 MB

Lingua

ita

Anno

2014

Isbn

9788849278668

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.