ARTSIDERS

di

AA.VV.

Gangemi Editore

ARTSIDERS - Bookrepublic

ARTSIDERS

di

AA.VV.

Gangemi Editore

FORMATO

DISPONIBILE ANCHE IN

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 18,99

Descrizione

Catalogo della mostra tenutasi alla Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia dal 12 ottobre 2014 all’11 gennaio 2015 ARTSIDERS è un progetto dedicato alle arti visive, curato da Fabio De Chirico e Massimo Mattioli. Per la prima volta la Galleria Nazionale dell’Umbria aderisce alla Giornata del Contemporaneo, promossa da AMACI, le rete italiana dei musei dedicati al contemporaneo. Trentanove artisti delle nuove generazioni presentano i loro lavori che indagano i molteplici linguaggi del presente: video, installazioni, arti performative, pittura, linguaggi multimediali, scultura. Essi si pongono in un colloquio diretto e unico con i grandi maestri del passato, per generare insospettati scenari e nuovi percorsi estetici. Ma ARTSIDERS è soprattutto una piattaforma progettuale, un work in progress pluriennale, che vedrà la partecipazione di tanti attori, pronti ad invadere la scena urbana e aperta ad accogliere sollecitazioni, provenienti dai più disparati ambiti del panorama culturale attuale. La città si apre così alla scena internazionale e si propone come laboratorio della creatività e della sperimentazione. Fabio De Chirico dirige attualmente la Galleria Nazionale dell’Umbria a Perugia. Dal settembre 2011 è Soprintendente per i beni storici, artistici ed etnoantropologici dell’Umbria, dove ha organizzato mostre e curato cataloghi di arte antica e contemporanea (“Luca Signorelli de ingegno et spirto pelegrino”,“Josef Albers. Spiritualità e rigore”,“Bizhan Bassiri. Riserva Aurea”). È docente di museologia e di storia dell’arte. Ha promosso alcuni convegni (G.C. Argan e il sistema dei beni culturali, Arte contemporanea e paesaggio).Diversi i suoi studi sull’800 e sul rapporto tra arte contemporanea e paesaggio. Ha curato l’apertura e il progetto allestitivo della Galleria Nazionale di Cosenza (Acquisizioni, Collezioni Carime e Umberto Boccioni). È membro del Comitato scientifico per la Collezione d’Arte Contemporanea della Farnesina. Massimo Mattioli è nato a Todi. Laureato in Storia dell’Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de «Il Giornale dell’Arte». Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha cofondato il periodico «Grandimostre», del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011 e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di «Artribune», come caporedattore delle news. Opere Agostino Arrivabene, Andrea Barzaghi, Bianco Valente, Giuseppe Biguzzi, Elio Castellana, Aldo Del Bono, Francesco De Grandi, Davide D’Elia, Fulvio Di Piazza, Ninni Donato, Carlo D’Oria, Marino Ficola, Gianfranco Grosso, Vittorio Gui, Piotr Hanzelewicz, Rachele Maistrello, Movimento Milc, Riccardo Murelli, Angelo Musco, Gonzalo Orquín, Alessandro Passaro, Angela Pellicanò, Piergiuseppe Pesce, Francesco Petrone, Luca Pozzi, Roberto Pugliese, Nicola Rotiroti, Mustafa Sabbagh, Marco Scifo, Jolanda Spagno, Michele Spanghero, Daniele Spanò, Matteo Tenardi, Cosimo Terlizzi, Nicola Toffolini, Delphine Valli, Fabio Viale, Nicola Vinci, Claudia Zicari.

Dettagli

Dimensioni del file

11,1 MB

Lingua

ita

Anno

2014

Isbn

9788849279320

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.