Requiem - Bookrepublic

FORMATO

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 6,99

Descrizione

Non molti dei suoi non pochi lettori sanno che al centro della poesia di Patrizia Valduga, nel punto più esposto e al tempo stesso più segreto della sua ispirazione c'è questo libro da tempo introvabile, pubblicato per la prima volta nel 1994 e che dopo di allora ha continuato ad essere scritto, o meglio a scriversi, praticamente senza sosta, come se fosse impossibile, per l'autrice come per chiunque altro, mettergli davvero e per sempre la parola fine. Da anni, anno dopo anno, Requiem costruisce e decostruisce di continuo, in una sorta di estatica, lancinante immobilità quella che Luigi Baldacci ha definito "la cronistoria di un'agonia e di un'angoscia, del padre e della figlia: una morte riguardata dalle ultime trincee della vita"; una cronistoria in cui "niente è lasciato alla sfera della metafisica, tutto si riporta all'immanenza, al concreto". E mai, forse, come in queste ottave vertiginosamente spoglie, dettate o scaturite da un'insaziabile "fame di concretezza fonica", Patrizia Valduga - "questa donna singolare, funebre, passionale" (sono parole di Alfonso Berardinelli) "che ha fatto irruzione nella poesia italiana degli ultimi vent'anni come una creatura aliena e insieme come una figlia in lutto da sempre attesa" - è stata tanto vicina alla più alta, alla più ardua delle mete che un poeta possa sperare di raggiungere: la semplicità.

Dettagli

Dimensioni del file

854,3 KB

Lingua

ita

Anno

2013

Isbn

9788858411148

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.