Il Tulipano azzurro e il Caprone dai riccioli viola

di

Paolo Gentili

Aletti editore

Il Tulipano azzurro e il Caprone dai riccioli viola - Bookrepublic

Il Tulipano azzurro e il Caprone dai riccioli viola

di

Paolo Gentili

Aletti editore

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 4,99

Descrizione

Questa lunga narrazione in versi (undici libri, di cui ecco il primo: quasi un poema epico di tempi remoti!), si snoda, nei toni cantati e disincantati d’una “favola” non per bambini, dagli anni Trenta ai primi anni Settanta del Novecento e illustra le vicende di due famiglie, in particolare di due cugini, che sono anche, ma non lo sanno, fratelli. Geltrudina e Pepi nascono subito dopo la fine della seconda guerra mondiale e vivono la loro giovinezza appassionata fino ai cosiddetti anni di piombo, quando la loro storia d’amore ha drammaticamente fine. L’opera fonde in sé, in una ironica e tragicomica favola, vari generi di romanzo: storico, psicanalitico, di formazione, d’appendice e forse altro ancora, con l’ambizione di creare una verosimiglianza di tipo poetico piuttosto che di tipo storico-realistico. In essa sono presenti, in forme e personaggi “esagerati”, alcuni temi tra i più vivi e problematici del nostro tempo: la tenacia per esempio e la fragilità di un eros che è sempre anche conflitto tra i sessi; il bisogno, la ricerca e l’abbandono di una metafisica dell’esistenza; la fede nelle ideologie e il loro fallire e dissolversi; il contrasto tra il sogno-illusione e la realtà; la ricerca sofferta dell’identità soggettiva ecc. Questo primo libro, intitolato “La dama con l’ermellino”, costituisce l’antefatto della vicenda di Geltrudina e Pepi: la storia cioè dei loro nonni e dei loro genitori. La favola intera si concluderà tra altri dieci libri: qui, in questo primo, già appare il “Tulipano azzurro”, non però come l’affettuoso soprannome che sarà di Geltrudina, bensì come simbolo della potenza di Eros, vero motore costruttivo e distruttivo delle umane esistenze. Paolo Gentili Nato a Napoli il 17.11.1940, ha pubblicato qualche poesia e qualche racconto in versi (La prima Vera, Firenze Libri 1987; 10 poesie in bloc-notes per otto poeti d’oggi a cura di Giacinto Spagnoletti, Biblioteca Cominiana, 1989; Anabasi d’un anarca, Gangemi 1998 ecc). Vive a Roma.

Dettagli

Categorie

Letteratura

Dimensioni del file

151,0 KB

Lingua

ita

Anno

2017

Isbn

9788859137726

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.