Redde Rationem

di

Giovanni Ruberti

Aletti editore

Redde Rationem - Bookrepublic

Redde Rationem

di

Giovanni Ruberti

Aletti editore

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 3,99

Descrizione

Dopo le vicende de “Il ritorno dall’oblio” e de “Il Banker” il Vice Questore Miranda crede di muoversi dentro una storia di “giustizia postuma”, che ha il sapore della vendetta, che proviene da un lontano passato, ma si accorgerà di essere finito in una storia completamente diversa. Tutto nasce dalle tragiche vicende vissute dai militari italiani internati in Germania, nell’Oflag 83 a Wietzendorf, dopo l’8 settembre 1943 che, casualmente, riemergono dal passato e che si intrecceranno con dei segreti inconfessabili i cui effetti si trascinano fino ai giorni nostri. Incontrerà il “mondo delle ombre” che lo coinvolgerà in un gioco di specchi, fatto di trappole e depistaggi in cui, alla fine, rischierà di diventare un burattino nelle mani di sapienti burattinai che non hanno mai smesso di giocare la loro partita.
«Abbiamo messo i piedi nel fango…» stava dicendo Giorgio allarmato dai racconti dell’amico. Miranda lo interruppe «E loro credono che non abbiamo le scarpe adatte!» Voleva essere rassicurante, anche se era indignato per l’avvertimento e per l’intrusione in casa sua.
Giovanni Ruberti, ex dirigente d’azienda, nato nel 1954.
Ha pubblicato, come maturo esordiente, “Il sole vale di più” (2011), “Ritorno dall’Oblio” (2014), “il Banker” (2017).
Porta nei suoi romanzi le esperienze professionali e personali maturate nei tanti anni di lavoro, di conoscenza delle persone con le loro debolezze e virtù.

Dettagli

Dimensioni del file

1,3 MB

Lingua

ita

Anno

2020

Isbn

9788859165460

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.