Come cambia la mediazione dopo il "Decreto Fare"

di

Sichetti Maria , Di Marco Giampaolo,

Ipsoa

Come cambia la mediazione dopo il "Decreto Fare" - Bookrepublic

Come cambia la mediazione dopo il "Decreto Fare"

di

Sichetti Maria , Di Marco Giampaolo,

Ipsoa

FORMATO

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 10,30

Descrizione

L’e-book analizza in modo dettagliato tutte le modifiche legislative apportate alla mediazione in seguito all’entrata in vigore del c.d. “Decerto del Fare”, convertito in legge dalla l. 9 agosto 2013 n. 98, facendo il punto della situazione sulle funzioni e caratteristiche dell’istituto.
Le principali novità introdotte riguardano:
- la competenza territoriale
- la litispendenza
- le materie per cui è obbligatorio il tentativo di mediazione
- la c.d. Mediazione delegata (eliminazione del consenso delle parti per rimetterle dinanzi ai mediatori)
- i casi di non applicazione
- la durata
- l’assistenza (obbligo della parte di farsi assistere da un avvocato durante il procedimento);
- il procedimento
- l’indennità
- Le iscrizioni all’albo (ad. inserimento di diritto degli avvocati nell’albo dei mediatori)
- il verbale di accordo
- i casi di mediazione nell’usucapione
- la transazione e la conciliazione (art. 185 bis c.p.c.)
In Appendice è riportato il confronto tra il testo originario del d.lg. 4 marzo 2010, n. 28 che ha introdotto la mediazione e quello che risulta in seguito all’entrata in vigore del Decreto del Fare, con l’evidenziazione delle modifiche.
In tal modo, gli Autori forniscono al professionista un mezzo aggiornatissimo e utile per la pratica quotidiana.
Piano dell’opera
Le principali novità
Tipologie di mediazione
Gli avvocati nella mediazione
Il tempo nella mediazione
Il procedimento
Novità su spese e indennità
Appendice – Testi a confronto

Dettagli

Dimensioni del file

831,0 KB

Lingua

ita

Anno

2013

Isbn

9788859810445

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.