italia 2033

di

Emanuele Pagani

Neftasia

italia 2033 - Bookrepublic

italia 2033

di

Emanuele Pagani

Neftasia

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 8,99

Descrizione

Emanuele Pagani nasce a Sarnico (Bergamo) il 15 settembre 1981. Fin da ragazzo è attratto dalla scrittura e si diletta scrivendo alcuni racconti. È diplomato in informatica e ama viaggiare. Lo studio della storia è una delle sue passioni. È molto attento ai problemi della società moderna. Nel 2009 esce il suo primo romanzo “L’altopiano del desiderio” Runde Taarn Edizioni. Un fantasy-mitologico ambientato nella Creta Minoica. Successivamente pubblica il romanzo di attualità “Le verità di Manuel Johansson” Fermenti Editrice e il fantasy “Il regno di Trood e il mistero di Afrodite” Silele Edizioni. La debole democrazia italiana è stata trasformata in un regime che ha diviso il Paese in tre stati federali. La dittatura pseudo fascista è caratterizzata dall’alleanza tra due partiti politici xenofobi che grazie al controllo dell’informazione sono saliti al potere.I servizi segreti di alcuni Stati europei organizzano un piano per rovesciare il governo italiano. Convincono Dante, un rifugiato politico emigrato all’estero, a tornare in Italia per ricercare le prove che possono innescare la rivolta. Con l’appoggio della redazione d’un giornale sloveno che ha sede a Trieste, Dante si batte per far rifiorire la democrazia in Italia. “ITALIA 2033” è un romanzo ricco di colpi di scena e spunti di riflessione. Copertina: Fuoco e fiamme di Sagivernis, 1974 (collezione privata)

Dettagli

Dimensioni del file

599,0 KB

Lingua

ita

Anno

2011

Isbn

9788860387653

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.