Contro l'assoluto - Bookrepublic

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 6,99

Descrizione

Ammettere l’assoluto significa negare il tempo e, dunque, il divenire, insieme al valore dell’operare umano. Le ricerche filosofiche contemporanee sembrano sempre più orientate verso la gnoseologia. Ne fa fede il legame che si stringe tra scienza e filosofia ed evidenzia l’interesse della scienza ad inserire, tra i presupposti della sua speculazione, principî generali, che abbracciano il reale nella sua unità. Inevitabile, allo stesso modo, la scelta della filosofia di utilizzare ogni scoperta scientifica che consenta l’ampliamento d’orizzonte della conoscenza. Armando Zopolo, pubblicista, si è laureato in Scienze Politiche presso l’Università di Pavia dove ha collaborato a “Il politico”. Ha conseguito presso l’Università di Torino la laurea in Filosofia, discutendo la tesi La religione nell’esistenzialismo positivo di Nicola Abbagnano. Nello stesso Ateneo ha ricevuto l’Attestato di Perfezionamento in Antropologia Culturale. Dal 1999 collabora alla rivista “Filosofia”, voce della Biblioteca filosofica di Torino della Fondazione Luisa Guzzo e dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici. Docente di Filosofia applicata presso la Scuola superiore di Counseling filosofico di Torino. Socio ordinario della Società italiana di Counseling filosofico.

Dettagli

Dimensioni del file

390,0 KB

Lingua

ita

Anno

2011

Isbn

9788860922816

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.