Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli

di

Corriere della Sera , Adriano Sofri , Gianfranco Ravasi

Corriere della Sera

Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli - Bookrepublic

Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli

di

Corriere della Sera , Adriano Sofri , Gianfranco Ravasi

Corriere della Sera

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 3,99

Descrizione

In questo volume, Gianfranco Ravasi e Adriano Sofri dialogano e si confrontano sulla prima delle beatitudini: Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli. Ravasi la analizza con perizia filologica e intelligenza esegetica straordinarie: mette a confronto le due versioni – matteana e lucana – rilevandone analogie e differenze, esamina i riferimenti intertestuali all’Antico Testamento e ad altri passi del Nuovo Testamento, illustra brevemente il percorso del tema evangelico della povertà nella storia della letteratura, da Jacopone da Todi a François Mauriac. Sofri, dal canto suo, affronta il tema della povertà con un approccio storico e sociologico, antropologico e politico, mettendo in rilievo come nel mondo globalizzato, sconvolto da mutamenti epocali e caratterizzato da un crescente squilibrio fra i moltissimi poveri e i pochi ricchi, esso abbia assunto una dimensione drammatica. È dunque un duplice percorso quello che ci viene suggerito, che da punti di vista diversi, ma perfettamente integrabili, conferma l’attualità del messaggio evangelico.

Dettagli

Dimensioni del file

798,7 KB

Lingua

ita

Anno

2013

Isbn

9788861264502

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.