Monti ha fatto pagare l'iva a Chuck Norris

di

Francesco De Collibus

Aliberti editore

Monti ha fatto pagare l'iva a Chuck Norris - Bookrepublic

Monti ha fatto pagare l'iva a Chuck Norris

di

Francesco De Collibus

Aliberti editore

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 5,99

Descrizione

La crisi del ’29 fu risolta annunciando che nel ’43 sarebbe nato Monti. Andy Violet Ogni volta che Monti aggrotta le sopracciglia un “Compro oro” chiude. Lia Celi Monti risorgerebbe il giorno dopo. dr. Gabrielove Quando Monti apre la capote della macchina, smette di piovere. Luca D’Ottavi Se Monti ti cancella da Facebook, tu scompari per davvero. Luca D’Ottavi Cosa sappiamo davvero dell’austero, istituzionale, autorevolissimo premier Mario Monti? Si sa che da bambino sgridava i suoi genitori per averlo lasciato giocare cinque minuti di troppo. Ma Maria e Giuseppe non se la prendevano e lo rimettevano a dormire nella mangiatoia. Studente puntiglioso, a scuola si correggeva i compiti da solo perché non si fidava della maestra. Fece carriera in Bocconi, dove fu un rettore talmente buono da dare una laurea persino a Sara Tommasi, e poi lavorò in Sachs, che dopo il suo ingresso iniziò a chiamarsi Goldman Sachs. E adesso, l’Italia… Con il fenomeno collettivo dei “Monti facts” su Twitter e Facebook, sulla scia dei celeberrimi facts di Chuck Norris, la rete ha deciso di rendere un ironico omaggio alle (presunte) prodigiose capacità del successore di Silvio, sfornando centinaia di battute surreali sulle doti del nuovo premier italiano. Un fenomeno nato sul blog Spinoza.it che in pochi giorni ha coinvolto migliaia di persone, fuori e dentro la rete, dando vita alla prima monografia satirica dedicata a Mario Monti. Dimostrando che si può ridere anche senza Berlusconi.

Dettagli

Dimensioni del file

237,0 KB

Lingua

ita

Anno

2012

Isbn

9788864310480

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.