La trasferta - Bookrepublic

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 4,16

Descrizione

QUESTO LIBRO È A LAYOUT FISSO

Il mondo del calcio, i soprusi, la violenza di alcune tifoserie e delle forze dell’ordine, la corruzione dilagante e le vendette private.

“Purtroppo, quando si parla di tifosi, lo si fa come se ci si riferisse a una categoria di sottosviluppati e non di cittadini. La parola ultras è sentita solo con un’accezione negativa e invece non è così: è il modo più bello di seguire la squadra del cuore ovunque essa giochi, fattivamente, incitandola.”
Cristiano Sandri

Dopo Tifosi e Ribelli e Noi siamo il Wimbledon Faccendini torna ad occuparsi di calcio, un calcio che per molti continua a rappresentare uno strumento di identità popolare, un pretesto per riaffermare, nell’era della globalizzazione, l’importanza dell’appartenenza.
Un calcio malato, colmo di scandali prontamente insabbiati, di accordi strategici dietro le quinte, di imprenditori corrotti. In un sistema in cui una vetrina infranta è un crimine più grave di una partita truccata, troppo spesso ci si dimentica che dietro i tifosi c’è tutto un universo da preservare, fatto di ideali e persone.

Stefano Faccendini è nato a Tivoli(Rm) nel 1969.
Ha pubblicato Tifosi e Ribelli (2005) e Noi siamo il Wimbledon (2006).

Dettagli

Categorie

Letteratura

Dimensioni del file

28,9 MB

Lingua

ita

Anno

2016

Isbn

9788865965290

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.