Ecce Homo - Bookrepublic

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 4,00

Descrizione

QUESTO LIBRO È A LAYOUT FISSO

“La filosofia, così come io l’ho intesa e vissuta fino ad oggi, è vita volontaria
tra i ghiacciai e le alture – ricerca di tutto ciò che l’esistenza
ha di estraneo e problematico, di tutto ciò che, fino ad adesso, era
proscritto dalla morale”.
Ecce homo non è una vera e propria autobiografia, bensì un’interpretazione
che Nietzsche dà della propria vita e delle sue
opere, passando immancabilmente attraverso teorie divenute
per lui un classico, quali l’attacco al cristianesimo e l’aspra critica
rivolta alla ‘cultura’ tedesca e ai suoi rappresentanti.
“L’ateismo, per me, non è un risultato e tanto meno un avvenimento,
in quanto tale mi risulta ignoto: io lo intendo per istinto. Sono troppo
curioso, troppo problematico, troppo tracotante perché possa gradire
una risposta grossolana, Dio lo è, è un insulto nei confronti di noi
pensatori”.
Uno dei testi più dibattuti del filosofo tedesco, una coerente
conclusione retrospettiva del suo pensiero.
Friedrich Nietzsche (1844 – 1900) è considerato tra i massimi
filosofi e scrittori di ogni tempo. Tra i suoi scritti: La nascita
della tragedia (1872), Sull’utilità e il danno della storia per la vita
(1874), Al di là del bene e del male (1886), Il crepuscolo degli idoli
(1888), L’Anticristo (1888).

Dettagli

Dimensioni del file

25,7 MB

Lingua

ita

Anno

2020

Isbn

9788865969502

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.