Sette scritti politici liberi - Bookrepublic

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 11,88

Descrizione

Alla fine del XVIII secolo, prima e durante la Rivoluzione francese, Kant scrisse intensamente di politica. Questo libro raccoglie le traduzioni, con le annotazioni della curatrice, delle sue opere filosofico-politiche principali, dal saggio sull'Illuminismo fino allo scritto sul progresso. I testi sono soggetti a una licenza Creative Commons perché siano emendabili senza restrizioni, mantenendo i medesimi diritti. Solo la pubblicazione ad accesso aperto può dar compimento alla libertà dell'uso pubblico della ragione. La scelta di liberare un classico dal monopolio e della censura economica vuol mostrare che l'open access non è un'ipotesi di scuola, ma una realtà che può offrire valore e senso all'istituzione di un'università pubblica. Far leggere Kant è molto più che leggerlo soltanto. Maria Chiara Pievatolo insegna filosofia politica presso la facoltà di Scienze politiche dell'Università di Pisa. Allieva di Giuliano Marini, studia Platone, Kant e la critica illuministica alla proprietà intellettuale, e teorizza e pratica la pubblicazione ad accesso aperto. Le sue opere sono liberamente accessibili a partire dalla sua home page (http://www.sp.unipi.it/index.php?page=hp/pievatolo).

Dettagli

Dimensioni del file

1,6 MB

Lingua

ita

Anno

2011

Isbn

9788866550006

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.