Da 'città del silenzio' a città delle macchine. Prato nel cinema degli anni '50

di

Bernardi Alessandro

Firenze University Press

Da 'città del silenzio' a città delle macchine. Prato nel cinema degli anni '50 - Bookrepublic

Da 'città del silenzio' a città delle macchine. Prato nel cinema degli anni '50

di

Bernardi Alessandro

Firenze University Press

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 6,99

Descrizione

Uno dei film più belli del Neorealismo cinematografico italiano, una vera perla, Giovanna, realizzato nel 1955 da Gillo Pontecorvo, è quasi interamente sconosciuto. Girato interamente a Prato, in una vecchia fabbrica, ora smantellata, interpretato completamente da operaie e impiegate delle varie aziende tessili pratesi, racconta la lotta delle operaie per difendere il loro posto di lavoro, contro la sete di profitti dei padroni e anche contro i loro stessi mariti che le vogliono in casa a custodire i bambini. È un magnifico documento, non solo di archeologia industriale, ma è anche e soprattutto il ritratto di una nuova donna, moderna e antica al tempo stesso. Alessandro Bernardi è professore di Storia del cinema all'Università di Firenze ed è stato visiting professor in varie università europee. Ha pubblicato numerosi libri, fra cui Marco Bellocchio (La Nuova Italia, 1978) Kubrick e il cinema come arte del visibile, Parma, Pratiche 1990, Introduzione alla retorica del cinema (Firenze, Le Lettere, 2004), Il paesaggio nel cinema italiano, (Marsilio,Venezia 2001), e il recentissimo L'avventura del cinematografo. Storia di un'arte e di un linguaggio, (Marsilio, Venezia, 2007).

Dettagli

Dimensioni del file

1,4 MB

Lingua

ita

Anno

2011

Isbn

9788866550136

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.