Ombre senza tempo

di

Mauro Albarello

Scrivere

Ombre senza tempo - Bookrepublic

Ombre senza tempo

di

Mauro Albarello

Scrivere

FORMATO

Nessuna protezione

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 5,20

Descrizione

+++UN NUOVO AUTORE NELLA LETTERATURA HORROR+++
"OMBRE SENZA TEMPO" di Mauro Alborello

Erano tempi bui quelli che si apprestava a vivere anche il popolo Italiano in quel periodo tra il '42 e il '45.
Tempi di guerra, nei quali molte famiglie furono colpite da gravi lutti. Tra queste, quella del professore Damiani che risiedeva nella provincia di Verona. Una casa quella, che all’improvviso divenne teatro di fatti talmente “strabilianti ed inesplicabili”, da mettere a dura prova il debole sistema nervoso di un essere umano. Dei fenomeni dai contorni offuscati e indefiniti, nei quali è impossibile definire con assoluta certezza il limite entro il quale finisce la realtà e dove invece inizia la fantasia.
Cosa si cela dietro quell’ombra che dimora tra quelle mura e che sembra non voglia più abbandonarla? Ombra per niente generata come naturale conseguenza dai riverberi del sole, dalla luna, o da qualsivoglia fonte di luce artificiale. Un’ombra particolare, creatasi dal nulla, che sembra giungere direttamente dall’aldilà e che nessuna forza conosciuta sembra in grado di scacciare.

Mauro Albarello, nato il 18/ 10/1957 ad Albaredo D’Adige (VR)
Un uomo come tanti… ora! Ma con un trascorso perlomeno difficile, specialmente nel periodo dell’infanzia. Gli stenti di una famiglia non certo agiata, ma soprattutto una malinconia latente interiore, causata principalmente dalla mancanza della figura paterna (perennemente in giro per il mondo per lavoro, tornava alla famiglia si e no una quindicina di giorni ogni due/tre anni), contribuirono a formare in quel bambino un carattere ombroso, difficile, con addosso una profonda tristezza che nessuno a quell’età dovrebbe mai provare. In quegli anni non gli riusciva proprio lo stare insieme agli altri. Assai timido, si isolava spesso chiudendosi in casa o andando a fare interminabili passeggiate in solitaria, lungo il percorso dell’amato fiume Adige che costeggia il paese. Solo verso i quindici anni le cose per lui cominciarono a migliorare decisamente. Quando fu primo attore in un fatto miracoloso (narrato nel suo primo libro “Le strane pieghe della vita”, pubblicato nel 2015). Da allora, 1972/73, per lui le cose migliorarono anche se, in fondo al suo animo, una parte di quel carattere difficile se lo porta ancora ben radicato dentro l’animo. La passione per lo scrivere, sbocciò prepotentemente in lui per caso quando, (2012/2013) senza rendersene conto, cominciò a raccontare delle storielle fantastiche all’adorata nipotina Deva. Favole che piano piano, foglio dopo foglio, divennero vere e proprie storie che finirono poi per sfociare nel suo secondo libro “Le avventure di Omard”, pubblicato nel 2015.
 Tutt’ora vive ancora nel paese natio assieme alla moglie che gli ha dato due figli. Abita in una modesta casetta a cento metri dall’argine dell’Adige. Luogo che per lui è il migliore al mondo in cui andare ad isolarsi. I boschi nati spontanei che lo costeggiano, sono per lui un piccolo paradiso di pace e silenzio, dove gli viene spontaneo liberare la mente da tutti i pensieri che possono assillare un essere umano in questi tempi frenetici. Là, immerso nella natura, la sua fantasia prende il volo, e gli fa sognare personaggi e storie che poi si affretta a mettere per iscritto.

Dettagli

Categorie

Horror e Gotica

Dimensioni del file

701,0 KB

Lingua

ita

Anno

2017

Isbn

9788866613367

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.