I giganti di matros

di

Franco Orlandi

Franco Orlandi

I giganti di matros - Bookrepublic

I giganti di matros

di

Franco Orlandi

Franco Orlandi

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 1,99

Descrizione

Una serie di casualità porterà due astronavi (gemelle per progetto di fabbricazione), in una zona spaziale sconosciuta, dove incapperanno in fenomeni cosmici, che le metteranno a dura prova. Gli occupanti della prima astronave (il Borion), danneggiata ma in grado di navigare entro uno spazio-tempo limitato, troveranno un pianeta dove è possibile vivere. Ma per mantenersi nascosti agli abitanti originari, si insedieranno in un'isola situata nella parte opposta delle terre abitate. L'isola, dopo la bonifica, risulterà essere un sito sicuro e confortevole. Ma i naufraghi spaziali, costretti a rinunciare agli ausili tecnologici di cui disponevano, ben presto torneranno in uno stato semiprimitivo. Protetti dalla massa d'acqua che li separava dalle terre continentali, vivranno in pace per diverse generazioni. Fino a quando, degli esseri aggressivi provenienti dal continente, non si accorgeranno della loro esistenza e ne faranno ambite prede. Due giovani spaziali, scampati alla distruzione completa della seconda astronave (l'Antares), scenderanno sul pianeta dopo circa trecento anni dal primo naufragio, riportando un leggero progresso tecnologico, che consentirà agli abitanti dell'isola, di fronteggiare gli antagonisti, troppo grandi e forti per poterli combattere con armi primitive.

Dettagli

Dimensioni del file

497,0 KB

Lingua

ita

Anno

2013

Isbn

9788867557646

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.