Tablet a scuola: come cambia la didattica

di

Carlo Mazzucchelli

Delos Digital

Tablet a scuola: come cambia la didattica - Bookrepublic

Tablet a scuola: come cambia la didattica

di

Carlo Mazzucchelli

Delos Digital

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 1,99

Descrizione

SAGGIO TECNOLOGIA - La scuola è lo specchio della società e non può rimanere immune dalla rivoluzione tecnologica che sta interessando tutti gli ambiti della vita sociale. Scrive Luigi Pachì nella sua introduzione: "Il tema del terzo e-book di Carlo Mazzucchelli per la collana TechnoVisions  non è casuale. L'impiego della tecnologia a scuola non è più solo un obiettivo ma un imperativo e una necessità, per una società italiana che vuole crescere al passo con i tempi e innovando. L'arrivo del tablet e delle nuove tecnologie digitali ha mutato lo scenario e i contesti della didattica scolastica evidenziando ancor più l'urgenza di cambiamento della scuola italiana. L'introduzione delle nuove tecnologie mobili può facilitare il superamento del 'digital divide' italiano rispetto ad altri paesi europei, introduce nuove metodologie e tecniche innovative per la formazione in classe, fornisce agli studenti nuovi e potenti strumenti di apprendimento e può contribuire al rilancio della nostra scuola."   Questi i contenuti:   Indice 1.   Premessa 2.   Tecnologia e didattica per una scuola digitale interattiva e sociale a.     Una rivoluzione nella didattica b.   Nuovi contesti didattici: reale/virtuale, aula fisica/online. c.    La situazione Italiana 3.   Le nuove generazioni digitali 4.   Generazione touch e apprendimento. Grazie mille Tablet! 5.   L'apprendimento è diventato Mobile a.   Le criticità dell'apprendimento Mobile 6.   Tablet, Social Media e apprendimento informale a.   Pervasività di social media e dispositivi mobili b.   Apprendimento informale c.    Social Media d.   Apprendimento informale nella vita reale e online e.   Problematiche aperte e criticità f.     Alcune considerazioni finali 7.   La complessità dell'insegnare in tempi tecnologici e di cambiamento. a.   Il computer non sostituirà l'insegnante 8.   Tecnologie digitali e didattica. 9.   Le domande da porsi prima di adottare il tablet a scuola 10.                 Il tablet richiede la riconfigurazione dell'aula a.   L'uso del tablet in classe rende la cattedra obsoleta. 11.                 Il ruolo delle APP educazionali e didattiche 12.                 Conclusioni: alcune considerazioni finali 13.                 Referenze e bibliografia   "Dirigente d'azienda, filosofo e tecnologo, Carlo Mazzucchelli è il fondatore del progetto editoriale SoloTablet (""www.solotablet.it"") dedicato alle nuove tecnologie e ai loro effetti sulla vita individuale, sociale e professionale delle persone. Esperto di marketing, comunicazione e management, ha operato in ruoli manageriali e dirigenziali in aziende italiane e multinazionali. Focalizzato da sempre sull'innovazione ha implementato numerosi programmi finalizzati al cambiamento, ad incrementare l'efficacia dell'attività commerciale, il valore del capitale relazionale dell'azienda e la fidelizzazione della clientela attraverso l'utilizzo di tecnologie all'avanguardia e approcci innovativi. Giornalista e writer, communication manager e storyteller, autore di e-book, formatore e oratore in meeting, seminari e convegni. È esperto di Internet, social network e ambienti collaborativi in rete e di strumenti di analisi delle reti social, abile networker, costruttore e gestore di comunità professionali e tematiche online."

Dettagli

Dimensioni del file

184,0 KB

Lingua

ita

Anno

2014

Isbn

9788867752188

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.