Pulcinella ti vuole morto

di

Giancarlo Guerrini

Booksprint

Pulcinella ti vuole morto - Bookrepublic

Pulcinella ti vuole morto

di

Giancarlo Guerrini

Booksprint

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 4,99

Descrizione

Galeotto carnevale romano del 1851 che accende un impossibile amore tra un giovane muratore di Borgo e la nobile Adamantina, moglie del Presidente del Tribunale Penale di Roma Urbe, il conte Alfonso Castaldi Rovere, tristemente noto con il soprannome di Cascateste, nella Roma di Pio IX papa-re e di Mastro Titta. L’ingenua tresca, proditoriamente rivelata al giudice, scatena l’ottusa persecuzione, per la quale, negli anni, i più accreditati agenti della Gendarmeria Segreta Pontificia si misurano e si slanciano sulle tracce dello sventurato quanto ardito giovane. L’amore trionfa e lascia segni tangibili, mentre la collera del magistrato non trova limiti, di fronte a un bersaglio geniale ed evanescente, calato in una saga omerica, transfuga e combattente, tra i disagevoli rifugi di Roma, Viterbo, Tuscania, l’Isola d’Elba e Campagnano, ove la sua storia troverà tribolazioni e solide radici, alfine, sognata Itaca. Sarà la storia, mossa anche da un evento imponderabile, a sovvertire la logica persecutoria, sostituendo alla prepotenza del giudice, le leggi del nuovo Stato Italiano uscito da Porta Pia. Amori, passioni, tradimenti e morti, ma anche tanta generosità di attori disinteressati, disposti ad armare il braccio e sostenere l’ardore di un uomo onesto, in guerra contro la prepotenza di un potere morente.

Dettagli

Categorie

Dimensioni del file

3,1 MB

Lingua

ita

Anno

2015

Isbn

9788868889081

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.