Apollonio di Tiana - Bookrepublic

FORMATO

Nessuna protezione

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 1,99

Descrizione

“L'anima è immortale, e non possesso tuo bensì
della provvidenza,  e dopo che il corpo si sarà estinto,
allora crederai”
 
Chi era Apollonio?  Di lui si sa che  nacque a Tiana,
in Cappadocia, all'inizio del I secolo.
Avrebbe condotto una vita ascetica secondo la dottrina
pitagorica, osservando un periodo di silenzio di cinque anni, praticando il celibato, e vestendo abiti di lino.
Rifiutava gli abiti in pelle e si asteneva dalla carne,  
reputandola impura, considerando puro tutto quel che la terra produce direttamente. Morì sotto l'imperatore Nerva.
Filostrato gli attribuisce l'ascensione al cielo.
Perseguitato da Domiziano come altri filosofi,
disse all'imperatore in tribunale: «Non mi ucciderai,
perché io non sono mortale», poi scomparve misteriosamente, ricomparendo poco dopo a Dicearchia
(l'attuale Pozzuoli), dove fu salvo.
Secoli dopo, alcuni alchimisti hanno fatto riferimento alla sua figura, considerandolo l'ultimo grande iniziato dell'era         pre-cristiana e a lui è attribuito il ritrovamento
della tavola di smeraldo.
 
 

Dettagli

Dimensioni del file

786,0 KB

Lingua

ita

Anno

2019

Isbn

9788869374685

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.