Il sole era freddo

di

Roberto Gandus

Fratelli Frilli Editori

Il sole era freddo - Bookrepublic

Il sole era freddo

di

Roberto Gandus

Fratelli Frilli Editori

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 5,99

Descrizione

“UN TRAVESTITO TROVATO UCCISO FRA I ROVI DEL CIMITERO” così titola “La Stampa” del 26 febbraio 1972. Per tentare di districare uno dei fatti più “tortuosi”, quanto morbosi, della cronaca nera non solo di quel periodo, occorre risalire a circa un mese prima quando sulla riva del Po viene trovato il cadavere di un giovane con la testa affondata nel fiume, ma con acqua di mare nei polmoni. Si tratta di Domenico Ferrero 18 anni, figlio del proprietario del San Giors, storico ristorante di Torino. Lemonier sa che non è sufficiente dipanare l’intreccio amoroso fra il giovane morto e i due camerieri, Daniel e Nuccia, per giungere alla soluzione del caso. Così s’interessa ai clienti del locale. Un sottile filo rosso porta il commissario a “ficcare il naso” nell’antica Farmacia Mauriziana. Quando il maledetto caso del travestito trovato morto nel cimitero comunale sembra risolto, Lemonier intuisce che le cose non sono come appaiono.

Roberto Gandus nato a Torino vive fra la sua città e Roma. Sceneggiatore cinematografico e autore televisivo senza tralasciare la pittura, per Fratelli Frilli Editori ha pubblicato L’Ultima esecuzione e La Sarta per Golem Edizioni Il Gyoko e La Casa delle Signore Buie scritto con Pupi Avati.Clara e Rosanna si improvvisano detective. Ma scoprire la verità non sarà per niente facile.

Dettagli

Dimensioni del file

1,1 MB

Lingua

ita

Anno

2017

Isbn

9788869432255

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.