Fiume 1919 - Bookrepublic

FORMATO

DISPONIBILE ANCHE IN

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 9,99

Descrizione

L’Italia del 1919 aveva vinto la guerra,ma stava perdendo la pace. Era un paese rissoso e inquieto, lacerato dagli scontri tra fazioni, paralizzato dagli scioperi, terrorizzato da squadre armate di partito che si affrontavano nelle piazze e nelle campagne. Nel caos di un’Europa che stava cercando di lasciarsi alle spalle i lutti e le distruzioni della Grande Guerra, la penisola sembrava una polveriera sul punto di esplodere. E ben presto, gli italiani impararono un nome che sembrava riassumere tutte le loro frustrazioni: Fiume. In pochi casi un’invenzione mediatica ha pesato cosí tanto sul destino di un paese intero. All’inizio di quella che avrebbe dovuto essere l’ultima campagna del Risorgimento, quasi nessuno sapeva dell’esistenza di questa città portuale affacciata sull’Adriatico. Nel 1919, sembrò improvvisamente che senza Fiume le centinaia di migliaia di morti della guerra e la Vittoria stessa non avrebbero avuto piú alcun senso. Come ciò sia stato possibile, è la questione al centro di questo libro.

Dettagli

Categorie

Saggistica, Storia

Dimensioni del file

655,4 KB

Lingua

ita

Anno

2019

Isbn

9788869734526

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.