Preparami la colazione

di

Giorgio Bernardelli

Centro Ambrosiano

Preparami la colazione - Bookrepublic

Preparami la colazione

di

Giorgio Bernardelli

Centro Ambrosiano

FORMATO

DISPONIBILE ANCHE IN

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 1,99

Descrizione

È proprio vero che quando finiremo di stupirci, finirà anche il mondo. La fugace ma intensissima vita di Lucia Roncareggi, che queste pagine raccontano, è un dono d’amore grande, profondo, vero che provoca in noi meraviglia e adorazione, nel senso di stupore rinnovato di fronte a ciò che il Signore ha compiuto nel suo cuore e che continuamente compie in quello di ogni altra persona che si lascia prendere per mano da Lui. Grazie, Lucia, per averci insegnato attraverso ogni passaggio, prima bello e facile e poi drammatico e difficile, della tua breve e ricca esistenza, come ci si può affidare a Lui senza mai stancarsi di lottare, di chiedere insistentemente, di capire, di voler amare ad ogni costo. Grazie per non esserti arresa e per non aver lasciato alla morte l’ultima parola. Grazie per averci mostrato di credere che il Dio della vita è più forte del male. La lettura di alcuni brani dei tuoi scritti, riportati in questa biografia, il lasciarsi accompagnare dai versi mai banali delle tue espressive poesie, l’ascolto delle testimonianze di chi ha avuto la grazia di conoscerti personalmente e di vivere accanto a te, sia prima sia durante la malattia, sono occasioni privilegiate per l’edificazione di ciascuno di noi. Ripercorrendo il tuo cammino umano, affettivo e spirituale che emerge da questo libro mi sono chiesto quali sono i messaggi forti che, oggi, tu puoi lanciare a molti giovani e ai loro educatori. Dalla storia di questa ragazza di oggi emerge un dato, che il parroco di Bresso, nell’omelia del funerale, ha giustamente definito un miracolo: il rafforzamento della propria fede, dei legami veri d’amicizia, dell’amore per la vita da parte di tanti giovani e adulti che hanno seguito questa straziante vicenda. Il dolore, la sofferenza e, in questo caso, la grave malattia invalidante che, originariamente, non avrebbero dovuto neppure sfiorare la vita umana, possono diventare persino strumenti di crescita spirituale per noi e per gli altri: il Signore non ci lascia proprio mai. (dall'Introduzione)

Dettagli

Dimensioni del file

409,6 KB

Lingua

ita

Anno

2012

Isbn

9788870986334

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.