Il canile come presidio zooantropologico

di

Roberto Marchesini , Daniela

CGEMS

Il canile come presidio zooantropologico - Bookrepublic

Il canile come presidio zooantropologico

di

Roberto Marchesini , Daniela

CGEMS

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 28,90

Descrizione

Il canile rappresenta oggi uno dei nodi cruciali del rapporto uomo-animale, capace di svelare le criticità della pet-ownership e dell’integrazione sociale del cane, oltre a testimoniare il posizionamento della cultura nella capacità di offrire soluzioni adeguate alla natura del problema. Fino ad oggi il canile è stato affrontato essenzialmente con un approccio sanitario e/o protezionista, talvolta con difficili tentativi di complementazione, altre volte con aperti contrasti tra le due impostazioni. È necessario da un lato superare la concezione di canile discarica, dall’altro riformulare sotto il profilo strutturale e gestionale il canile, passando da un’idea di mantenimento dei cani a una di formazione dei cani. Il canile che qui viene presentato ha poco da condividere con la visione tradizionale, dove ci si riferisce al cane come entità da ospitare, e all’adozione in modo generalista.

Dettagli

Dimensioni del file

6,7 MB

Lingua

ita

Anno

2012

Isbn

9788871103464

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.