Prove di Drammaturgia n. 1-2/2017

di

Edizioni Titivillus

Titivillus Edizioni

Prove di Drammaturgia n. 1-2/2017 - Bookrepublic

Prove di Drammaturgia n. 1-2/2017

di

Edizioni Titivillus

Titivillus Edizioni

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 6,99

Descrizione

Già variamente presenti nell’attività di gruppi di base sorti in Italia negli anni 70 del Novecento, le pratiche che traspongono la realtà del sociale all’interno del “fare teatro” sono andate imponendosi sempre di più a partire dagli esordi del nuovo millennio, suscitando linguaggi, drammaturgie e processi formativi, modalità inedite di essere o diventare attore. Si sta così definendo una civiltà teatrale rispondente alle esigenze poste, in ambito europeo, dalle tematiche dell’inclusione sociale, dell’educazione alla cittadinanza e dell’audience development: le competenze attivate da tali prospettive si fondano soprattutto sull’attitudine a considerare lo spettacolo come momento di una logica progettuale socialmente diffusa (e non come esito di un sistema produttivo) e sulla pratica laboratoriale in quanto dispositivo di forze molteplici (artistiche, socializzanti, identitarie e, in ultimo, di meticciato culturale). Questo numero doppio di «Prove di drammaturgia» (numeri 1-2, dicembre 2017) intende delineare una mappa non esaustiva ma il più possibile articolata del quadro odierno, italiano ed europeo, attraverso riflessioni teoriche, narrazioni di esperienze e presentazione di percorsi progettuali. Cinque i capitoli, preceduti da un editoriale e da una nota introduttiva, entro i quali si organizza la materia del fascicolo. Il capitolo Aperture europee fra audience development e drammaturgia attiva offre alcune riflessioni sulle “cornici cultuali” entro cui si vanno incardinando le nuove tendenze alla partecipazione e all’accessibilità culturale nell’ambito del teatro. Nel capitolo Quale futuro per le scuole di teatro i diversi interventi raccontano percorsi e metodi di insegnamento di alcune delle maggiori scuole di teatro italiane ed europee. Il capitolo Processi di formazione presenta testimonianze di pratiche pedagogiche, e infine il capitolo La realtà modificata ragiona sul teatro come fattore di cambiamento sociale in territori circoscritti. Corredano il numero due dossier iconografici (Città del teatro e Accogliere il teatro, la cultura si fa luogo), tre box dedicati ad altrettante compagnie teatrali che operano in ambiti di fragilità e un Post-it con segnalazioni bibliografiche a tema.

Dettagli

Dimensioni del file

6,3 MB

Lingua

ita

Anno

2019

Isbn

9788872184455

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.