Pasqualina Pezzola la Montesanta

di

Stefano Petracci , Isidoro Sparnanzoni

Affinità Elettive

Pasqualina Pezzola la Montesanta - Bookrepublic

Pasqualina Pezzola la Montesanta

di

Stefano Petracci , Isidoro Sparnanzoni

Affinità Elettive

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 2,99

Descrizione

“Fin da giovane, Pasqualina aveva cominciato ad accorgersi di riuscire a penetrare con la mente e con il cuore nei corpi degli esseri umani e di poter osservare quali organi funzionavano bene e quali altri erano ammalati. Per queste sue osservazioni diciamo cliniche cadeva in trance (ma attenzione: lei era analfabeta, non sapeva nulla di anatomia né di patologia) e riusciva a compiere autentici viaggi immaginari verso città, vie e case anche molto lontane, e, in quel misterioso stato di dormiveglia, sapeva descrivere esattamente luoghi e persone. Nel giro di pochi decenni la sua fama si sparse in tutta Italia e anche all’estero... Cominciarono a ricorrere a lei anche i medici, dapprima quelli locali, poi anche professori universitari, i luminari della scienza medica, compreso il grande endocrinologo Nicola Pende, candidato al premio Nobel per la medicina. Un altro candidato al Nobel, lo scrittore Dino Buzzati, nel libro “I misteri d’Italia”, la definì “il fenomeno paranormale per eccellenza, un fenomeno eccezionale ed esclusivo”. Le testimonianze anche autorevoli delle sue straordinarie capacità sono centinaia, migliaia. A lei si rivolsero personaggi come il Re Faruk, il regista Fellini, e perfino, ma per interposta persona, Papa Giovanni XXIII. Ma è inutile fare l’elenco, che è davvero infinito... Chi voleva avere una diagnosi precisa e tempestiva andava da lei. Soldi? Non ne chiedeva. Accettava solo offerte, ma facendo capire che si sarebbe accontentata solo di una grazie. A volte, quando le capitava qualcuno a corto di denaro, era lei, addirittura, ad aiutarlo con qualche carta da mille. Nella sua grande onestà non prescrisse mai dei farmaci. Non si vantò mai di poter guarire. Non si sostituì mai alle pratiche e ai dettami della medicina ufficiale... Dunque la vita, dunque la coscienza, dunque l’umiltà. Basta guardare nelle foto del libro la sua bellissima faccia da contadina marchigiana: pulita, leale, soccorrevole, intelligente. Anche da questi atteggiamenti appare chiaro che la prova provata della reale esistenza del mistero di Pasqualina sta certamente nei fatti ma soprattutto nella sua vita, che è stata davvero dedicata, sempre e senza esitazione, al bene del prossimo. E non basta questo, specialmente nella società attuale, a dire che Pasqualina è stata un grande e straordinario mistero?”. Dalla Prefazione di Giulio Silenzi

Dettagli

Dimensioni del file

4,3 MB

Lingua

ita

Anno

2015

Isbn

9788873262824

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.