Cento pagine di poesia

di

Giovanni Papini

Quodlibet Note azzurre

Cento pagine di poesia - Bookrepublic

Cento pagine di poesia

di

Giovanni Papini

Quodlibet Note azzurre

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 3,99

Descrizione

Ricordato dai più come polemista e infaticabile promotore culturale, Giovanni Papini fu “inguaribilmente un poeta” secondo Borges e, secondo il Gianfranco Contini della Letteratura dell’Italia unita, scrisse le sue cose migliori in poesia: una vocazione che lungamente coltivò nel corso della sua vita. Oltre ai versi propriamente detti, il “poème en prose” e il frammento alla maniera vociana furono per lui luoghi d’ispirazione particolarmente felice, la stessa che è possibile rintracciare in questo Cento pagine di poesia, del 1915, prima e più importante raccolta di prose poetiche papiniane. Il libro, oggi poco conosciuto, divenne un punto di riferimento essenziale per la letteratura italiana del primo Novecento, influenzando intere generazioni di scrittori. In questa nuova edizione, si ripropone il testo della princeps, con l’accompagnamento di apparati che forniscono dettagli storici, interpretativi e filologici, in modo da restituire ai lettori non solo un libro di grande importanza culturale, ma anche un autore e un poeta “immeritatamente dimenticato” (ancora Borges), che qui si mostra in una veste per molti aspetti nuova e sorprendente.

Dettagli

Dimensioni del file

277,4 KB

Lingua

ita

Anno

2013

Isbn

9788874629152

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.