Intervista sulle neuroscienze

di

Gian Luigi Gessa

Cuec Editrice

Intervista sulle neuroscienze - Bookrepublic

Intervista sulle neuroscienze

di

Gian Luigi Gessa

Cuec Editrice

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 4,99

Descrizione

Gian Luigi Gessa è un farmacologo, ma soprattutto un uomo, [...] è un uomo della Sardegna, uno guidato dalla “severità nuragica”. Attaccato alla sua terra, alla terra che puzza di miseria e di sogno, di bellezza e di massacri.[…] Occupandosi di dopamina nel cervello, ha spiegato il piacere e l’eccesso di piacere: i vizi umani più che le virtù. È diventato il farmacologo del piacere ed è un uomo che conosce il dolore, che sa che cosa è la sofferenza. […] Gian Luigi Gessa ha considerato sempre la ricerca scientifica come uno strumento per capire la vita e lo scienziato, un sardo comune che cammina guardando sempre il mare [S]. Questo è un libro straordinario per quello che dice e per quello che invece tace almeno a parole. È un esempio formidabile di comunicazione scientifica e della capacità di Gessa di parlare con la gente [S]. Ha il pregio di chiarire aspetti che si dibattono ancora e si tratta di temi sul rapporto tra mente e cervello, sulle droghe di abuso, lecite e illecite. Ma questo libro è soprattutto la storia di un gruppo di cui Gessa è stato il direttore d’orchestra. Un’orchestra che ha ora cento maestri e che produce una sinfonia unica nel panorama della ricerca scientifica in Italia.(dall’Introduzione di Vittorino Andreoli)

Dettagli

Dimensioni del file

197,1 KB

Lingua

ita

Anno

2011

Isbn

9788884676122

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.