Storia del diritto e identità disciplinari: tradizioni e prospettive

di

Emanuele Stolfi , Italo Birocchi , massimo Brutti

Giappichelli Editore

Storia del diritto e identità disciplinari: tradizioni e prospettive - Bookrepublic

Storia del diritto e identità disciplinari: tradizioni e prospettive

di

Emanuele Stolfi , Italo Birocchi , massimo Brutti

Giappichelli Editore

FORMATO

DISPONIBILE ANCHE IN

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 31,99

Descrizione

Il volume raccoglie gli atti dei convegni (Roma, 16 ottobre 2015 – Milano, 19-20 novembre 2015) pensati unitariamente e organizzati dalla Società di storia del diritto per riflettere sulla tradizione delle discipline storico-giuridiche dall’Unità d’Italia ad oggi e sulle loro prospettive nell’Università e nella società in questa accelerata fase di cambiamento. Tenendo presente l’intreccio inscindibile tra didattica e ricerca, l’analisi storica si è sviluppata come una sorta di autocoscienza non celebrativa, che ha riguardato la costruzione dei paradigmi disciplinari (contenuti dell’insegnamento, strumenti, maestri e scuole, temi di ricerca) nei quattro momenti che è parso di poter individuare e che riguardano partitamente gli anni fino alla prima guerra mondiale (I), il periodo del fascismo (II), la prima fase della democrazia repubblicana (1945-1970) (III) e l’età ultima della Università di massa (IV). Anche in un’ottica comparatistica che ha guardato all’esperienza degli altri Paesi, la riflessione sulle prospettive ha preso in considerazione il ruolo delle discipline storico-giuridiche nella formazione odierna del giurista, i problemi della ricerca (ampliamento dei temi, orizzonti territoriali universali, interesse crescente verso la contemporaneità e tendenza alla specializzazione, con spinte “efficientistiche†in parte perverse per i criteri di valutazione che vanno prevalendo) e il rapporto con le altre materie della Facoltà legale e con le altre discipline storiche.Italo Birocchi è professore ordinario di Storia del diritto medievale e moderno nell’Università di Roma “La Sapienzaâ€. Si è occupato di storia dell’insegnamento del diritto e della cultura giuridica (scuola culta, diritto patrio, pensiero illuministico, i giuristi e il fascismo) e di storia della proprietà e dei contratti. È stato tra i direttori del Dizionario biografico dei giuristi italiani (XII-XX secolo), Bologna 2013.Massimo Brutti è professore emerito di Diritto romano nell’Università di Roma “La Sapienzaâ€. Docente di Istituzioni di diritto romano e, negli ultimi anni, di Diritto civile. Ha pubblicato libri e saggi sulla storia della giurisprudenza, sulle forme ed i mutamenti del processo civile entro l’esperienza romana. Alcune sue ricerche riguardano inoltre la storia del pensiero giuridico moderno e contemporaneo.

Dettagli

Dimensioni del file

553,0 KB

Lingua

ita

Anno

2017

Isbn

9788892163133

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.