La tutela preventiva e compensativa per i diritti dei detenuti - Bookrepublic

FORMATO

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 51,99

Descrizione

L’introduzione nel nostro ordinamento penale di strumenti di tutela inibitoria e risarcitoria per la violazione della dignità umana delle persone sottoposte a detenzione (“rimedi preventivi” e “compensativi”), imposta dalla umiliante sentenza della Corte europea di Strasburgo che ha condannato l’Italia per la violazione sistemica dell’art. 3 c.e.d.u. a causa delle condizioni di sovraffollamento delle carceri, pone l’interprete di fronte a rilevanti problematiche. Il reclamo giurisdizionale (art. 35-bis legge n. 354 del 1975) e i rimedi risarcitori (art. 35-ter legge n. 354 del 1975) palesano, infatti, molteplici criticità, tanto da avere generato incertezze applicative e orientamenti giurisprudenziali spesso difformi se non addirittura contrastanti. Questo volume collettaneo nasce, quindi, dall’esigenza di “fare il punto” sull’applicazione dei due rimedi di matrice europea nel tentativo di effettuare una prima sistematica ricognizione dello “stato dell’arte” e di quelli che potrebbero essere i possibili sviluppi futuri. L’opera è il frutto dell’apporto qualificato di docenti e ricercatori universitari, magistrati di sorveglianza e di legittimità, dirigenti del DAP e avvocati che si occupano di esecuzione penale e si propone di offrire al lettore una panoramica completa di una disciplina tutt’altro che lineare, corredata da una completa e aggiornata selezione della giurisprudenza domestica ed europea e dei più rilevanti contributi della dottrina.

Dettagli

Dimensioni del file

7,5 MB

Lingua

ita

Anno

2019

Isbn

9788892183599

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.