I limiti dell'intervento penale nel settore dei diritti riproduttivi

di

Vincenzo Tigano

Giappichelli Editore

I limiti dell'intervento penale nel settore dei diritti riproduttivi - Bookrepublic

I limiti dell'intervento penale nel settore dei diritti riproduttivi

di

Vincenzo Tigano

Giappichelli Editore

FORMATO

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 42,99

Descrizione

Il diritto degli esseri umani a procreare non è più stato messo in discussione da quando, nel codice di Norimberga del 1947, è stata vietata la sterilizzazione forzata: venuta meno la legittima praticabilità di quei trattamenti sanitari obbligatori, non esiste più nessuno strumento coattivo – fatta eccezione per la castrazione chimica, pratica clinica comunque non irreversibile, applicata come pena o misura di sicurezza in alcuni Stati europei e nordamericani, nei confronti degli autori di reati sessuali – che possa precludere a due individui di sesso diverso di utilizzare i metodi riproduttivi “naturali” per concepire un figlio. Il diritto alla procreazione, anzi, trova una base costituzionale implicita, come diritto inviolabile dei singoli e delle formazioni sociali di tipo familiare, nell’art. 2, ed è stato inoltre riconosciuto espressamente dalla legge 22 maggio 1978, n. 194, come «diritto alla procreazione cosciente e responsabile», garantito dallo Stato congiuntamente alla tutela della maternità e della vita umana sin dal suo inizio…

Dettagli

Dimensioni del file

7,9 MB

Lingua

ita

Anno

2020

Isbn

9788892186613

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.