GIULIA FARNESE LA BELLA. Amori, potere, storia, arte e mito in antica nobiltà

di

Caprio Bonaventura

Caprio Bonaventura

GIULIA FARNESE LA BELLA. Amori, potere, storia, arte e mito in antica nobiltà - Bookrepublic

GIULIA FARNESE LA BELLA. Amori, potere, storia, arte e mito in antica nobiltà

di

Caprio Bonaventura

Caprio Bonaventura

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 4,99

Descrizione

Giulia Farnese fu una delle donne più belle e più potenti del suo tempo. Discendente da parte della madre del papa Bonifacio VIII, fu sorella di un altro papa, Paolo III, amica di Lucrezia Borgia e amante del padre, il famoso Rodrigo Borgia, diventato papa con il nome di Alessandro VI. Fu la vera artefice della fortuna dei Farnese, che, per mezzo del suo ascendente sul pontefice, da piccoli nobili di provincia diventarono una delle più grandi famiglie italiane del Rinascimento. Conobbe i più grandi artisti e letterati dell’epoca e diventò amica d’influenti uomini politici e religiosi, ma fu condannata, nei secoli, ad essere ricordata con gli appellativi blasfemici di “Sposa di Cristo” e di“Venere Papale”. Nell’ultimo periodo della sua vita, più matura, ricca e indipendente, diventò la signora di Carbognano, un piccolo centro rurale con castello, in provincia di Viterbo. Le cronache dell’epoca raccontano che fu un’abile, energica e giusta amministratrice, generosa con la popolazione e dotata di un grande senso di carità verso i poveri, ma soprattutto verso le ragazze e le donne del suo piccolo feudo.

Dettagli

Categorie

Saggistica, Storia

Dimensioni del file

164,2 MB

Lingua

ita

Anno

2015

Isbn

9788892509146

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.