Dall'invisibile al visibile. Dalla malattia alla guarigione.

di

Otello Carli

Otello Carli

Dall'invisibile al visibile. Dalla malattia alla guarigione. - Bookrepublic

Dall'invisibile al visibile. Dalla malattia alla guarigione.

di

Otello Carli

Otello Carli

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 3,99

Descrizione

Noi esseri umani siamo tutti interconnessi in una fluida unità globale energetico-informativa con la realtà che ci circonda. Sostanzialmente, possiamo affermare che "Tutto è Uno". Proprio per questa ragione ognuno di noi, essendo strettamente interconnesso con il Tutto, ne influenza in vario modo le modalità espressive e ne è, a sua volta, continuamente influenzato. In sostanza, ognuno di noi è al centro dell’intera rete cosmica energetico-informativa. Ciò che accade a ognuno di noi accade a Tutto e a Tutti. Ogni pensiero, sentimento o azione che noi esprimiamo influenza il Tutto e noi siamo pertanto, nell'ambito del Tutto, dei meravigliosi co-creatori. Ciò accade in quanto noi siamo un prodotto del Pensiero Divino e, conseguentemente, possiamo agire potentemente con i nostri pensieri umani - in qualità di eredi della Fonte Originaria - sugli ambienti terreni, sulle cose, sulle persone, su noi stessi. Ricordiamo, tra l’altro, che i pensieri umani sono in grado di muovere tutto, anche la materia. In effetti, ogni opera fisica costruita dagli esseri umani trae la sua origine da un pensiero, che viene poi progressivamente materializzato, ma che, prima di divenire un prodotto tangibile, consisteva in un'intangibile elaborazione mentale. Ogni pensiero umano ha enormi capacità creatrici, oppure distruttrici, e può operare in ogni contesto, anche quello più condensato, fisico-materiale, soprattutto allorché venga sospinto intensamente dalle emozioni. L’elemento essenziale della sua forza è costituito, infatti, sia dalla carica emotiva che lo sospinge, sia dal grado di concentrazione che può assumere. In ogni caso, dal pensiero dipende lo svolgimento dell’intera nostra vita terrena, i nostri stati d’animo, la nostra salute, le nostre parole, le nostre azioni. L’impiego scorretto della forza-pensiero può produrre danni incalcolabili a noi stessi e agli altri, ad esempio, sotto forma di contrasti, liti, conflitti, guerre, mentre l'impiego corretto della stessa forza-pensiero può produrre eventi che possono essere ritenuti miracolosi. La possibilità di farci ammalare, o guarire, è tra l’altro, una delle prerogative del nostro pensiero. L’essere umano, infatti, attira, oppure respinge, il bene o il male, la salute o la malattia per il tramite dei propri pensieri, soprattutto qualora tali pensieri siano sospinti da forti sentimenti. Il nostro pensiero, quindi, può modificare sia il D.N.A., sia il funzionamento dell'intero corpo umano, sia il suo stato di salute. Attualmente, buona parte delle malattie sono favorite da un’affannosa ricerca egoistica del proprio benessere che produce logorio fisico, nonché tensione psicologica e stress. Sarebbe, quindi, assai utile che la direzione del nostro pensiero - pur nell’intima accettazione delle normali fasi di espansione e di contrazione vitali - venisse indirizzata verso quel maggiore equilibrio che si potrebbe ottenere soprattutto attraverso un utilizzo positivo ed altruistico del pensiero stesso.

Dettagli

Dimensioni del file

578,0 KB

Lingua

ita

Anno

2016

Isbn

9788892557406

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.