Ravavindrano

di

Antonio Valenti

Youcanprint

Ravavindrano - Bookrepublic

Ravavindrano

di

Antonio Valenti

Youcanprint

FORMATO

Nessuna protezione

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 2,99

Descrizione

«Quella notte, serrati che furono i portoni ai musei, aperte ai canali le chiuse, nel preciso istante in cui Zazá pazientemente mi insegnava come la predazione potesse essere subdola o violenta – lontana, oltre che ignara, l’altrui coscienza che altrove ora dormiva, o che all’irrigazione dei fondi ai lumi delle lanterne presiedeva – io stavo là, con lei soltanto, nei miei paludosi smarrimenti, nel silenzio che c’è mille metri sotto a quei medesimi orti, quegli stessi letti, quei musei, domandando a me stesso se anche alla rassegnazione delle carni potesse essere concessa quell’identica duplice opportunità». Opera composta tra il 2004 e il 2016, Ravavindrano racconta il delirante approdo di Aliante Novinto al proprio annegamento. D’altro canto, Ravavindrano può declinarsi quale paradigma dell’inconcludenza, un’intima e travagliata rappresentazione della incompiutezza di qualsivoglia declinazione dell’essere. In definitiva ed in buona sostanza, Ravavindrano non vuol dire niente. Antonio Valenti Nasce a Reitano, in Sicilia, nel 1970. Nel 2004 pubblica la sua prima antologia di racconti, Sali in macchina a dirmi (venti cose brevi). Nel 2016, insieme al padre Nino, pubblica la raccolta di poesie ioitumi (noilè). è ideatore di PsychoLand – visions of elsewhere (www.psycholand.it).

Dettagli

Categorie

Letteratura

Dimensioni del file

5,9 MB

Lingua

ita

Anno

2016

Isbn

9788892634046

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.