Il bugiardo patologico - Come riconoscerlo e difendersi

di

Lina Andreozzi

Youcanprint Self Publishing

Il bugiardo patologico - Come riconoscerlo e difendersi - Bookrepublic

Il bugiardo patologico - Come riconoscerlo e difendersi

di

Lina Andreozzi

Youcanprint Self Publishing

FORMATO

Nessuna protezione

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 1,99

Descrizione

Mentire vuol dire alterare la verità con l’intenzione di ingannare. Tutti diciamo bugie, tuttavia a volte la menzogna può essere indice di una patologia. Come riconoscere un bugiardo patologico? Come affrontarlo e difendersi? Come comportarsi se si ha un partner che mente abitudinariamente? Lasciarlo? Cercare di aiutarlo? E come? Le persone bugiarde in modo patologico si riconoscono frequentandole nell'intimo, frequentandole nel quotidiano reale. Non si possono riconoscere nel mondo virtuale. Sono persone che mentono su tutto. Inventano malattie gravi o morti di parenti, inventano storie di azioni che hanno compiuto che sono meritevoli di grandi lodi, inventano altre identità, inventano altri stati civili... e chi più ne ha più ne metta. “Il bugiardo patologico - Come riconoscerlo e difendersi” è un libro che non tratta di bugiardi dilettanti e occasionali, presenta i pinocchi professionisti e patentati. L’autrice ne descrive i tratti peculiari e analizza il ciclo di vita di una relazione con un bugiardo patologico. Questo libro è il risultato di esperienze personali e di ricerca. Per poter conoscere bene questo tipo di dinamiche è necessario averle vissute sulla propria pelle.

Dettagli

Dimensioni del file

619,0 KB

Lingua

ita

Anno

2015

Isbn

9788893068895

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.