Le spie del fascismo - Bookrepublic

FORMATO

Nessuna protezione

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 2,99

Descrizione

Costituito il suo primo governo nel novembre 1922, Mussolini si propone di consolidare e ampliare il consenso politico attraverso la costituzione di una vasto apparato di Intelligence. Nascono così la Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale (MVSN), il Servizio Informazioni Militare (SIM), la "Ceka del Viminale", destinata a compiere le azioni più cruente e l'OVRA, che fin dal nome denuncia tutta la sua tentacolare potenza. La Pubblica Sicurezza, dal canto suo, viene adeguatamente riformata per far fronte ai nuovi compiti che l'attendono: proteggere la persona del Duce e neutralizzare l'opposizione. Tutti organismi rievocati nel volume, dove si fa anche ampio riferimento ad alcune figure emblematiche del funzionamento degli apparati dello spionaggio fascista: Arturo Bocchini, Carmine Senise, Luca Osteria, Amerigo Dumini e Pitigrilli. Singolari e rappresentative "Spie del Fascismo"

Dettagli

Dimensioni del file

3,0 MB

Lingua

ita

Anno

2015

Isbn

9788893216791

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.