Il segreto dell’alchimista

di

Pier Guido Quartero

Liberodiscrivere edizioni

Il segreto dell’alchimista - Bookrepublic

Il segreto dell’alchimista

di

Pier Guido Quartero

Liberodiscrivere edizioni

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 4,99

Descrizione

«Il Segreto dell’Alchimista» è il terzo volume della trilogia tabarchina di Pier Guido Quartero. Il terzo atto di una storia particolare, in cui i personaggi si avvicendano, secolo dopo secolo, a Genova e dintorni, in cui ogni romanzo è storia autonoma e insieme prosecuzione del libro precedente. …
Sergio Badino
NEL RISVOLTO: Con “Il segreto dell’alchi-mista”, la cui pubblicazione segue quella di “L’oro di Tabarca” e “L’eredità di Don Diego”, si conclude la saga della famiglia Pittaluga, raccontata da Pier Guido Quartero sullo sfondo dell’epopea della comunità pegliese e ligure che per due secoli, dal 1542 al 1741, visse e prosperò pescando corallo e tonno e dedicandosi ai più svariati commerci, su uno scoglio poco distante da Tunisi: l’isola di Tabarca.
Nel 1741, anno in cui si svolge l’azione del nostro romanzo, il mondo è assai cambiato, rispetto a due secoli prima: Genova è definitivamente uscita dal novero delle potenze europee, pur conservando un significativo ruolo, soprattutto nel mondo finanziario. Nel frattempo, l’Illuminismo sta aprendo le porte alla Rivoluzione Francese e al mondo contemporaneo.
Enrico “Richetto” Pittaluga, costretto a lasciare l’isola dopo l’occupazione di questa da parte dei maghrebini, viene a sapere fortunosamente, grazie ad una scoperta delle donne di casa, che l’argento, trovato dai suoi avi nel corso delle avventure narrate nelle parti precedenti della trilogia, era solo una parte del tesoro nascosto da Diego Prefumo, l’antico amico dei suoi antenati. E’ ancora grazie ad una donna, Balbina Contu, che la famiglia Pittaluga individua il luogo dove potrà ritrovare pace e libertà. Si tratta di Cala de Seda sull’Isola di Sant’Antioco, vicino a quella Carloforte, dove già un primo nucleo di tabarchini si è stabilito da pochi anni. Prima, però, di giungere alla fine della storia, i nostri eroi dovranno vedersela con briganti e filibustieri di ogni risma. Le trappole e i tradimenti orditi dagli avversari non impediranno tuttavia ai Pittaluga di recuperare il tesoro che consentirà loro di contribuire al riscatto dei tabarchini fatti schiavi dal Bey di Tunisi, oltre ad ottenere la sospirata sistemazione nella nuova terra, dove pochi anni dopo sorgerà Calasetta.
PIER GUIDO QUARTERO, dopo aver pubblicato con Liberodiscrivere “La lettera perduta – Storie di marinai e di mercanti nella Genova del Medio Evo”, e un romanzo noir sui generis, “Trekking a Genova”, in cui ha raccontato il proprio amore per le periferie genovesi, è ritornato al genere del romanzo storico, impegnandosi nella realizzazione di una autentica saga familiare, di cui il presente volume costituisce la terza ed ultima parte, sullo sfondo della bicentenaria storia della colonia pegliese a Tabarca che ha poi generato le comunità ligurofone di Carloforte e Calasetta.

Dettagli

Dimensioni del file

1,3 MB

Lingua

ita

Anno

2020

Isbn

9788893392020

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.