Parrocchie e parroci nel sistema istituzionale politico-religioso italiano da Benedetto XIV all’Unità d’Italia

di

Fiammetta Cincinelli

Kimerik

Parrocchie e parroci nel sistema istituzionale politico-religioso italiano da Benedetto XIV all’Unità d’Italia - Bookrepublic

Parrocchie e parroci nel sistema istituzionale politico-religioso italiano da Benedetto XIV all’Unità d’Italia

di

Fiammetta Cincinelli

Kimerik

FORMATO

Nessuna protezione

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 13,99

Descrizione

L’origine dell’istituto ecclesiastico della parrocchia è risalente al IV-V secolo, in relazione al problema dell’evangelizzazione delle campagne. Prima di questo periodo, la Chiesa era caratterizzata da una struttura episcopale e prevalentemente cittadina. 
Con il Concilio di Trento il vescovo divenne il perno dell’azione pastorale mediante il controllo e la giurisdizione su ogni circoscrizione ecclesiastica della diocesi. Il nuovo assetto tridentino si esprimeva con nuovi princìpi attraverso la predicazione, la catechesi, le predicazioni popolari, il catechismo impartito per ottenere i sacramenti, la dottrina cristiana degli adulti, l’affermarsi delle devozioni e dei pellegrinaggi, il rinnovamento delle confraternite, le visite pastorali, i sinodi diocesani. In epoca settecentesca, si accentuarono il pietismo e il devozionalismo e alcune manifestazioni della religiosità popolare. Gli ultimi due secoli del secondo millennio registrarono l’inerzia dei princìpi tridentini, ma lentamente anche l’affermarsi del loro estremo vigore, grazie alla nascita delle idee dell’illuminismo e del liberalismo economico, l’affermarsi dei nuovi tempi e delle iniziative governative dei vari stati europei settecenteschi, sino a condurre l’istituto parrocchiale all’apertura del mondo contemporaneo.
 

Dettagli

Dimensioni del file

364,0 KB

Lingua

ita

Anno

2018

Isbn

9788893757669

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.