La scuola riformata dalla Legge 107/2015

di

Anna Armone e Roberto Tripodi, a cura di

Navarra Editore

La scuola riformata dalla Legge 107/2015 - Bookrepublic

La scuola riformata dalla Legge 107/2015

di

Anna Armone e Roberto Tripodi, a cura di

Navarra Editore

FORMATO

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 9,99

Descrizione

Il ritardo con il quale il MIUR ha predisposto il bando per il concorso a Dirigente Scolastico e la pubblicazione della Legge n.107/2015 hanno reso necessario il presente volume come prezioso completamento e approfondimeno del volume precedentemente pubblicato, il Manuale teorico pratico per il concorso a Dirigente Scolastico (Navarra Editore, marzo 2015 - isbn 978-88-940800-0-1), che tuttavia costituisce la struttura teorica portante indispensabile alla preparazione per lo svolgimento della funzione dirigenziale.
Come ben spiega Anna Armone nel capitolo sulle innovazioni che la legge definisce, si apre una nuova pagina nelle relazioni interorganiche, un ruolo di maggiore potere decisionale al quale i dirigenti non sono culturalmente avvezzi, abituati come sono a richiedere quesiti, a sollecitare conferenze di servizio esplicative, ma riluttanti ad assumersi responsabilità nell'interesse pubblico.
Questo saggio si pone un duplice fine: preparare i docenti al superamento del concorso a Dirigente facendo loro acquisire le competenze necessarie e farli al tempo stesso transitare dalla cultura disciplinare e, perché no, anche sindacale e rivendicazionista, alla assunzione di valori quali la difesa dell'utenza, la legalità delle procedure, il rispetto delle istituzioni, l'efficacia e l'efficienza del servizio, la priorità del pubblico rispetto al particolare.
I campi di interesse del Dirigente sono vastissimi: da quello giuridico a quello amministrativo, da quello finanziario a quello della sicurezza, per non tralasciare le competenze pedagogiche e legate alla comunicazione.
In questo senso la Legge 107 sposta il baricentro della scuola dagli organi collegiali al Dirigente, solo che questi abbia carisma e preparazione per assolvere al ruolo che la legge gli attribuisce. In particolare a lui compete il controllo della formazione dell'allievo, dei livelli di apprendimento, nonché il coordinamento del "capitale umano" che è il vero patrimonio dell'istituzione scolastica.

Dettagli

Dimensioni del file

903,0 KB

Lingua

ita

Anno

2016

Isbn

9788894080063

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.