Raffaele Bendandi - Bookrepublic

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 5,99

Descrizione

Fino ad ora i terremoti sono sempre stati considerati qualcosa di locale, prettamente terrestre, generati da movimenti della crosta terrestre, a varie profondità, che generano spaccature che liberano forze che fanno tremare la terra e provocano danni e, talvolta, le catastrofi che ben conosciamo.
Siamo sicuri che la questione sia solamente questa? Accade proprio così? Solo questo? O c’è dell’altro?
Il giovane Bendandi, contemplando il cielo e il mare in una notte d’estate, ebbe una folgorante intuizione: se la luna e gli astri, con le loro potenti forze attrattive gravitazionali, sono in grado di generare le maree, perché queste stesse forze non potrebbero essere in grado di esercitare la loro influenza anche sulla crosta terrestre che, in punti particolarmente deboli e predisposti, potrebbe così fratturarsi e liberare le energie che generano i terremoti?
Da questa intuizione iniziò lo studio di Bendandi che, armato della sua instancabile passione da autodidatta, acquistò ed esaminò innumerevoli testi e, grazie alle sue conoscenze di esperto intagliatore, costruì addirittura strumenti sensibilissimi che gli diedero modo negli anni di verificare sperimentalmente la sua teoria.

In questo ebook impari:

-Introduzione
-La guerra
-l’intuizione
-il ritorno
-l’intagliatore
-Agamennone
-la solitudine
-le pubblicazioni
-un giudizio… “sereno”… ?!
-la raccolta
-la teoria
-le conferenze
-il lavoro
-i cavalieri dell’Apocalisse
-le influenze magnetiche
-Riferimenti documentali

Dettagli

Dimensioni del file

3,5 MB

Lingua

ita

Anno

2013

Isbn

9788897922223

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.