Lei si abbassa per conquistare; ovvero, gli equivoci di una notte

di

Oliver Goldsmith

Polimnia Digital Editions

Lei si abbassa per conquistare; ovvero, gli equivoci di una notte - Bookrepublic

Lei si abbassa per conquistare; ovvero, gli equivoci di una notte

di

Oliver Goldsmith

Polimnia Digital Editions

FORMATO

Nessuna protezione

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 6,49

Descrizione

Gi&agrave; dal prologo di questa commedia, l&#39;Autore rivela il suo intento: cercare un rimedio, una pozione magica, per un lutto imminente che incombe, la perdita della Musa Comica, in altre parole, la perdita di quel talento che, grazie a uno sguardo ironico sulla realt&agrave;, riesce a collocare qualsiasi evento, felice o sventurato che sia, nel possibile scenario della vita di un uomo. &Egrave; necessario, allora, preservare l&#39;ironia e affidare all&#39;equivoco, deus ex machina che trascende ogni disegno umano anche quando &egrave; architettato con cura, lo svolgersi degli eventi. Nessun cedimento, quindi, alla commedia sentimentale dove il &ldquo;volto &egrave; mummificato&rdquo; nella sua rigidit&agrave; espressiva e impedisce quel movimento, quello &ldquo;scossone&rdquo; salutare che fa di ogni uomo l&#39;artefice del proprio destino e che si radica solamente nella capacit&agrave; di starsene fuori dalle proprie disgrazie fino a sorriderne.<br />Ma cosa sappiamo in fondo dell&#39;equivoco e della sua forza sovversiva &ndash; che sradica le identificazioni, rovescia lo status sociale, economico, giuridico, ci rende estraneo il familiare, sorprendente l&rsquo;usuale &ndash;, quando per noi moderni &egrave; solo un fastidio, o addirittura un&#39;offesa che ci recano gli eventi nella loro imprevedibilit&agrave;, irragionevolezza, mancato realismo? Eppure, non solo &egrave; necessario lasciare che l&rsquo;equivoco accada, che compia la sua opera, senza opporvisi subito col cercare ansiosamente &ldquo;chiarimenti&rdquo; per rimettere tutto e tutti di nuovo al proprio posto; ma addirittura, l&agrave; dove i rapporti sociali sono ormai pietrificati nel conformismo e nel moralismo, occorre ingegnarsi a provocarlo con l&rsquo;artificio, perch&eacute; il desiderio, riconciliandoci con la vita accettata in tutte le sue aberrazioni, possa rigenerarsi. &Egrave; questa la &ldquo;lezione&rdquo; che The mistakes of a night eredita dalla Comedy of errors shakespeariana, che qualcuno, in onore della Musa Comica, ha arditamente tradotto con &ldquo;degli equivoci&rdquo;.<br /><br />La presente traduzione si &egrave; impegnata a restituire nella nostra lingua la compita ma iconoclastica ironia che ordisce i dialoghi di She Stoops to Conquer; or, The Mistakes of a Night (1773), probabilmente l&rsquo;ultima opera di Oliver Goldsmith (1728? &ndash; 4 aprile 1774) e uno dei pi&ugrave; grandi successi del teatro inglese del &lsquo;700, che calca tuttora le scene con un passo secondo solo alle opere del Grande Bardo. Il testo si basa sulla recente edizione critica inclusa in The Broadwiew Anthology of restoration and eighteenth-century comedy, a cura di Brian Corman, 2013 Broadview Press, Toronto.

Dettagli

Dimensioni del file

284,0 KB

Lingua

ita

Anno

2014

Isbn

9788899193003

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.