Arthur Conan Doyle

Arthur Conan Doyle, nato ad Edimburgo in Scozia il 22 maggio 1859, è stato uno scrittore, medico e poeta. Insieme ad Edgar Allan Poe, è considerato il padre fondatore dei generi letterari giallo e fantastico. Ha iniziato la sua carriera come medico ma la professione è stata presto abbandonata in seguito al grandissimo succesos riscosso da “Uno studio in rosso”, primo titolo dedicato al celeberrimo detective Sherlock Holmes e al suo aiutante Watson. Da quel momento si è dedicato completmente alla scrittura, scrivendo numerosi giall. La produzione dello scrittore tuttavia spazia dal romanzo d'avventura alla fantascienza, dal soprannaturale ai temi storici. Stanco del successo di Sherlock Holmes, divenuto ormai più famoso di lui, ha cercato di liberarsene, facendolo morire ne "L'ultima avventura "; la decisione non è stata ben accettata dal pubblico inglese tanto che é stato costretto a farlo resuscitare ne "Il mastino dei Baskerville". Arthur Conan Doyle è morto il 7 luglio 1930, in seguito ad un attacco cardiaco, nella sua casa di campagna.
Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.