Gian Antonio Stella

Gian Antonio Stella (Asolo, 15 marzo 1953) è un giornalista e scrittore italiano. Inviato ed editorialista del Corriere della Sera, dopo essersi occupato di cronaca romana ed interni ed essere stato a lungo inviato nel Nord Est, da molti anni scrive di politica, cronaca e costume. Con sergio Rizzo, nel 2007 pubblica La casta: ad oggi sono state vendute oltre 1.300.000 di copie ed è stato pubblicato in 24 edizioni, che ne fanno il saggio italiano più venduto di sempre. Tra i suoi scritti più famosi L'Orda, in cui parla della ostilità che per decenni accolse gli emigranti italiani all’estero; Schei (dal Veneto, “soldi)”, un'indagine sul Nordest d'Italia,; La Deriva, titolo precursore dei tempi che ben prima della grande crisi denuncia i temi del declino italiano e Negri, froci, giudei & co. L’eterna guerra contro l’altro, un libro sul razzismo salutato da Claudio Magris come “un potente, ferocemente ilare e doloroso dizionario o prontuario universale di tutte le ingiurie, odi e pregiudizi nei confronti del diverso d’ogni ge¬nere”. L’esordio con la narrativa arriva nel 2005 con il romanzo Il maestro magro. L’ultimo saggio risale al 2012, il cui titolo è "I misteri di via dell'Amorino" pubblicato da Rizzoli.
Risultati trovati: 27
Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.