Karl Marx

Filosofo ed economista tedesco, proveniente da una famiglia borghese di origine ebraica, studiò a Bonn e poi a Berlino, dove entrò in contatto con la sinistra hegeliana e con gli ambienti del radicalismo tedesco. Trasferitosi prima in Francia e poi a Bruxelles dove, insieme ad Engels, scrisse "La sacra famiglia" (1845), che segna il distacco dalla Sinistra hegeliana, e "L’ideologia tedesca e le 11 Tesi su Feuerbach" (pubblicate solo nel 1888). Nel 1847 scrisse la "Miseria della filosofia contro il socialismo utopistico". Nel 1847 la Lega dei Comunisti chiese a Marx di scrivere un manifesto del loro movimento ed egli accettò pubblicando nel 1848 il famoso "Manifesto del partito comunista". Marx ritornò quindi per un po’ a Colonia, passò poi a Parigi e infine si stabilì definitivamente a Londra. Qui scrisse i "Lineamenti fondamentali della critica dell’economia politica" nel 1857-59; "Per la critica dell’economia politica" (1859). Nel 1864 fondò l’associazione internazionale dei lavoratori, conosciuta come la Prima Internazionale. Nel 1867 pubblicò il primo libro de "Il Capitale". Gli altri due appariranno postumi a cura di Engels nel 1885 e nel 1894. Marx morì il 14 Marzo 1883 ed è sepolto nel cimitero di Highgate a Londra.
Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.