Margaret Atwood

Nata in Canada, autrice di fantascienza, Margaret Atwood è considerata una scrittrice tormentata e visionaria: i suoi lavori degli anni '90 hanno visto una continua e profonda preoccupazione per la civiltà occidentale e per la politica, dall'autrice considerati all'ultimo stadio di disintegrazione. Da "The Edible Woman" e "Surfacing" fino a "The Handmaid's Tale" e la recente collezione "Wilderness Tips". Oltre che poetessa e scrittrice, è anche una prolifica critica letteraria. Attivista femminista, già nel 1950 la Atwood aveva cominciato ad occuparsi di temi sociali come la liberazione della donna e il cambiamento dei ruoli sessuali, prima che questi venissero divulgati dal movimento femminista. Ha vinto un Premio Arthur C. Clarke e un Premio Principe delle Asturie per la Letteratura, nonché un Booker Prize (finalista per cinque volte, vincitrice una sola), vincendo per due volte il Governor General's Award (Premio del Governatore Generale, riconoscimento offerto dal Primo Ministro canadese).
Risultati trovati: 22
Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.