Robert Louis Stevenson

Nato a Edimburgo, dopo una giovinezza ribelle e in polemica con il padre e con il puritanesimo borghese del suo ambiente, studia Legge, diviene avvocato ma non eserciterà mai la professione. La notorietà giunge in modo inaspettato con "L'isola del tesoro" (1883), dando vita a un vero e proprio rinnovo della tradizione del romanzo d'avventura. Nel 1886 viene pubblicato "Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde", "Il ragazzo rapito", a cui l'autore darà un seguito nel 1893 con "Catriona". Del 1888 è "La freccia nera" mentre nel 1889 "Il signore di Ballantrae", in cui racconta il tema della fatale attrazione del male rappresentato nella storia dell'odio tra due fratelli scozzesi. La salute cagionevole e l'attrazione per l'avventura lo spingono a lasciare definitivamente l'Europa alla ricerca di un clima più mite, stabilendosi nel 1891 nelle isole Samoa, dove morirà nel 1894.
Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.