Simone de Beauvoir

Nata a Parigi nel 1908 da una famiglia benestante, Simone de Beauvoir, riceve un'educazione cattolica molto rigida e severa. A 10 anni inizia ad appassionarsi alla scrittura e durante l’adolescenza si dedica totalmente allo studio, mostrando un grande interesse per la letteratura classica, contemporanea e per i capolavori dei surrealisti. Visto il suo interesse, continua gli studi e a intraprende la strada dell'insegnamento, allontanandosi contemporaneamente dalla religione cattolica. Nel 1926 prende parte del movimento socialista e frequenta il corso di filosofia alla Sorbona di Parigi. Docente fino al 1943, in quell’anno decide di dedicarsi completamente all'attività di scrittrice. Simone De Beauvoir e il compagno Jean-Paul Sartre sono molto legati: insieme parteciparono agli eventi più importanti dell'epoca e conobbero numerosi autori tra cui Hemingway, Kafka e Woolf. Tra il ’66 e il ’67 scoppia la rivoluzione studentesca parigina e Simone De Beauvoir la sostiene. Partecipa anche alle manifestazioni organizzate dal movimento femminista. Simone de Beauvoir muore a Parigi il 14 aprile 1986 all'età di settantotto anni e le sue spoglie riposano accanto a quelle del suo compagno di vita Jean-Paul Sartre.
Risultati trovati: 10
Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.